Сi sono motivi per essere rialzista dopo che bitcoin si è schiantato 600 dollari martedì

Ieri gli investitori si aspettavano che Bitcoin rientrasse in un trend di crescita decisivo.

Come riportato dal Bitcoinist, la criptovaluta è salita a 9.800 dollari – il prezzo più alto a cui BTC ha negoziato in circa 10 giorni.

La mossa è arrivata sulle spalle della forza nel settore altcoin e nel valore delle azioni americane. Microsoft e Netflix, ad esempio, hanno raggiunto nuovi massimi storici lunedì, mentre il mondo continuava a cementare il passaggio alla tecnologia digitale.

Eppure molto è cambiato nelle ultime 24 ore. Dai massimi di lunedì, Bitcoin Profit è scesa di circa 600 dollari. Al momento della stesura di questo articolo, il prezzo è di 9.230 dollari. Si tratta di un calo di oltre il 5%.

Correlato con il mercato azionario

L’incontro di debolezza di Bitcoin di martedì sembra essere collegato alla debolezza dell’S&P 500.

Dopo il rialzo di lunedì, i mercati azionari hanno visto una rapida inversione di tendenza martedì. L’S&P 500 ha chiuso la sessione di trading di martedì in ribasso di oltre il 2,5%, mentre il Dow Jones è affondato di quasi il 2,75%.

Le azioni sono affondate apparentemente in seguito alla notizia di una rinascita del coronavirus, soprattutto negli stati della Florida e del Texas e nei paesi di tutto il mondo.

Si è anche diffusa la sensazione che le azioni siano fondamentalmente sopravvalutate. Come ha riferito Bloomberg, Chris Watling, chief market strategist di Longview Economics, ha definito tutto „costoso“:

„L’80% dei mercati che tracciamo ha una valutazione nel quartile superiore rispetto alla storia del mercato – la più grande percentuale mai registrata utilizzando i dati dalla metà degli anni Novanta“.

Il fatto che il Bitcoin sia sceso nello stesso giorno in cui sono scese le azioni conferma l’esistenza di una correlazione tra le due classi di attività. Vale a dire, se le azioni cadessero da qui, anche BTC e crypto.

Questa correlazione è stata osservata da alcuni nomi di spicco in crypto e a Wall Street.

Un team di analisti di JPMorgan ha recentemente sostenuto che negli ultimi mesi, „le Cryptocurrencies hanno scambiato più simili ad asset rischiosi come le azioni – un cambiamento significativo rispetto ai due anni precedenti“.

I dirigenti di Goldman Sachs sono in qualche modo d’accordo. In una presentazione hanno affermato che BTC e altre crittocorse non forniscono adeguati benefici di diversificazione rispetto alle azioni.

Bitcoin è al di sopra di supporti cruciali: analista

Il calo di Bitcoin può essere ribassista in isolamento, ma la criptovaluta è ancora scambiata al di sopra dei livelli di supporto.

Un grafico di criptovaluta ha condiviso il grafico sottostante. Esso mostra che il calo di Bitcoin si è fermato a due livelli chiave:

Una „linea di tendenza interna“ formatasi a marzo

La „linea centrale blu“ del canale parallelo BTC è stata scambiata negli ultimi due mesi.
Il fatto che la criptovaluta lo abbia fatto suggerisce che i tori rimangono in qualche modo sotto controllo.